Anche i capelli soffrono il freddo: 5 consigli su come trattarli durante l’inverno.

Non solo la pelle delle mani e del viso, ma anche i capelli soffrono il freddo. Vediamo come trattarli!

Cosa succede ai capelli quando la temperatura si abbassa? Ci hai mai pensato?

Continua a leggere e scopri ciò che succede e come trattare la tua chioma durante l’inverno.

Sicuramente avrai notato che durante i mesi freddi  i capelli tendono a sporcarsi più del solito e le lunghezze, invece, sono secche, opache e crespe. Perché succede questo? Il nostro organismo si adatta alla stagione e quindi per proteggere la cute dal freddo va a produrre più grasso. I capelli , invece, sono messi a dura prova dagli sbalzi di temperatura, dall’inquinamento in città che aumenta, dalla pioggia e poi … c’è lei:  l‘umidità.

Che tu abbia i capelli grossi o sottili, lunghi o corti, lisci o ricci l’umidità non guarda in faccia…anzi pardon… in testa nessuna chioma.

Alzi la mano chi non si è mai ritrovata nella tremenda situazione di passare un’infinità di tempo allo specchio con phon e piastra prima di uscire di casa e poi dover constatare che,dopo una mezz’oretta, i capelli  erano già impresentabili.

Per evitare questi inconvenienti esiste un trucchetto davvero efficace ma per scoprirlo devi saltare al punto 5.

Però, prima facciamo un po’ d’ordine e vediamo quali sono le  giuste accortezze con cui puoi prenderti cura della tua chioma ed evitare che il freddo invernale la danneggi. Guarda anche il nostro video!

 1.Detersione delicata e idratante

Prima di tutto, è importante scegliere uno shampoo delicato e idratante per preservarne la struttura e il film idrolipidico dei capelli che vada anche a detergere il cuoio capelluto in maniera delicata e che non stimoli troppo le ghiandole sebacee. Non ne serve utilizzare troppo, ne basta poco per garantire un’adeguata pulizia del cuoio capelluto e dei capelli e può essere sufficiente un solo lavaggio.

2. Massaggi al cuoio capelluto

Durante lo shampoo attiva il microcircolo per apportare ossigeno al cuoio capelluto. Come riattivarlo? Pratica dei massaggi al cuoio capelluto che aiutino il sangue a circolare meglio.

Con i polpastrelli premi leggermente formando dei piccoli cerchi prima in senso orario, poi in senso antiorario.

Parti dalle tempie e poi estendilo al resto della testa con movimenti lenti. Ripeti la sequenza per 5 minuti.

3. Maschera nutriente

Dopo lo shampoo, puoi applicare una maschera nutriente sulle lunghezze fino alle punte. Per dei risultati ottimali, lascia agire la maschera per almeno 10-15 minuti  magari coprendo la testa con una pellicola. Fai un ultimo risciacquo con acqua fredda per sigillare le cuticole.

Non aver paura di appesantire i capelli. Ricorda, la causa dei capelli crespi che tutti noi non vogliamo è la mancanza d’idratazione, quindi non saltare mai questo passaggio.

4.Asciugatura perfetta

I capelli e il cuoio capelluto, già sottoposti a stress termico, durante i mesi invernali hanno bisogno di coccole in più.

La fretta è nemica di un’asciugatura sicura e delicata quindi, prima di tutto, è bene prendersi del tempo tutto per sé.

Innanzitutto, assicurati che la temperatura non sia troppo elevata e mantieni la distanza di sicurezza di 1520 centimetri. Nel caso di capelli ricci è indispensabile utilizzare il diffusore.

Anche i materiali con cui un phon è realizzato sono decisivi per una buona riuscita dell’asciugatura e per il suo aspetto finale!

I phon la cui griglia (situata all’interno dell’estremità da cui si emette l’aria) è rivestita in materiali come la tormalina, che si rivelano eccellenti per ridurre e prevenire i potenziali danni che il getto di calore potrebbe avere sulla chioma.

La tormalina, infatti, genera un numero di ioni negativi molto consistente, permettendo ai capelli di asciugarsi più velocemente rispetto all’uso di un phon classico oltre a renderli più luminosi e morbidi! 

Insomma, una buona asciugatura e un buon asciugacapelli possono davvero cambiare le cose, lassù sulla nostra testa!

5.Spray Antiumidità

happy ethnic woman crossing street after shopping
Photo by Tim Douglas on Pexels.com

Ottime notizie! Anche nelle giornate più uggiose i tuoi capelli possono stare al sicuro. Come? Da un po’ di tempo esistono in commercio prodotti per capelli anti umidità con cui scongiurare il temutissimo effetto frizz. Creano uno scudo protettivo a lunga durata contro l’umidità, sono antistatico e anti-crespo e, voilà, è l’ultimo tocco prima di uscire!

E tu hai qualche segreto con cui proteggi i tuoi capelli dal freddo?

Scrivilo nei commenti.

2 Comments

  1. Cristina Petrini21 Novembre 2020

    E’ davvero interessante ciò di cui parli! Effettivamente non vi prestiamo forse la giusta attenzione, ma la cura del capello soprattutto in inverno ed in estate (le due stagioni più rigide) è importante.
    Mi sono salvata molti suggerimenti. Grazie!

  2. Daiana Bianco21 Novembre 2020

    Effettivamente d’inverno i capelli sono più impegnativi che d’estate. Poi a me si formano dei nodi pazzeschi sulla nuca perché uso colli alti e sciarpone.
    Ho appena speso un sacco di soldi per buoni shampoo e maschera. Mi manca l’antiumidità, grazie, provvedo!

Lascia un commento

Scroll to top